Seleziona una pagina

Global Accessibility Awareness Day – 18 maggio 2018

Il 18 maggio 2018 sarò a Bologna presso Istituto dei Ciechi F. Cavazza in occasione di Accessibility Days, l’evento italiano collegato al Global Accessibility Awareness Day. Il mio intervento è alle ore 15:00.

Cercherò di fare il punto sull’accessibilità, cercando di mettere il luce il fatto che è una caratteristica fondamentale per il web di qualità,  che è indispensabile per le persone con disabilità, ma che riguarda la maggior parte degli utenti.

Il sito ufficiale dell’evento è questo.

Si parla di Accessibilità e GAAD anche su webaccessibile.org.

Si riparte da accessibilità e semplicità, a ForumPA 2018 il mio workshop il 22 maggio 2018 alle 13:00

È giunto il momento di ridare centralità ai temi della semplificazione alle interfacce utente per il web e alla loro progettazione accessibility first. Non è mai stato e non è tutt’ora un problema di coding né di tecnologie. È una questione di processo digitale, esattamente come il processo digitale che dovrebbe portare alla creazione di servizi non basati sulla riproposizione di vecchi processi analogigi. Cercheremo di fare il punto su questi temi a ForumPA 2018, nel seminario che terrà in Academy alle ore 13:00 del 22 maggio.

Event Details

 

L’uso delle label nei moduli, queste sconosciute.

Usare le label nei moduli è uno degli elementi di base nella costruzione di moduli online, e quindi di applicazioni per il web.

Sia in fase di costruzione quando le mie attività sono rivolte al coordinamento di team di sviluppo, sia in fase di verifica quando sono chiamato a effettuare verifiche tecniche di accessibilità, mi scontro sempre su interpretazioni errate e talvolta fantasiose dell’elemento label.

Roberto Scano in questo articolo su webaccessibile.org, parlando di scarse competenze degli sviluppatori per il web, cita proprio le etichette come esempio. Così ho deciso di scrivere un articolo per parlare degli errori di implementazione di tali elementi, perché di tutorial e di guide ce ne sono davvero tante in giro.

Il mio articolo è questo pubblicato su webaccessibile.org.
Buona lettura.